L'evento

Afragola,ricordati in consiglio comunale i cinquant'anni dell'istituzione della biblioteca Afragolese.Il prof.Corcione: "è ancora giovane"

All'ultimo consiglio comunale, è stata ricordata l'istituzione cinquantennale della biblioteca di Afragola. In una città prevalentemente agricola, come ricorda il professore e Giudice di Pace Marco Dulvi Corcione, uno dei padri fondatori della biblioteca, si dovette ascoltare tutti i movimenti giovanili per il fermento che stava in atto in tutto il paese.

Ricordati i 50anni della biblioteca di Afragola. Giovedì sera, dopo il consiglio comunale, l'assessore con delega alla biblioteca comunale Antonella Iovino, ha ricordato che nella seduta del 25 di ottobre del 1968 con l'allora sindaco Giuseppe Moccia, il consiglio comunale svolto nel salone del Moriani, approvava all'unanimità il progetto dell'isitutuzione di una biblioteca comunale. Il relatore ufficiale, fu il prof. Marco Dulvi Corcione assessore alla pubblica istruzione il quale, fin dal 1967 aveva avviato il progetto di una biblioteca per Afragola. Il progetto, fu portato all'attenzione di tutta la città con una serie di incontri ad ogni livello, dove furono consultati ed interessati i movimenti giovanili di tutti i partiti. Afragola, all'epoca, era una città prevalentemente agricola, quindi, l'istituzione nella sua interezza, ebbe anche qualche resistenza poiché buona parte dei giovani pensava solo alla coltivazione e ninte più. Quindi, l'istituzione della biblioteca era una novità in assoluto, dove furono ascoltate tutte le associazioni di categoria. Un notevole contributo al progetto, fu dato dal, dott. Paolo Giusto del Galdo e della sua equipe di studiosi che si operavano all'interno dei centri culturali . Un impulso fu dato dal centro culturale il Sisifo, fondato sempre da Marco Corcione, sotto l'appoggio spirituale e culturale del Mons. Andrea Tuccillo, e con l'aiuto dell'attuale arcivescovo di Pompei Mons. Tommaso Caputo, padre Felice Pannone, don Salvatore Fratellanza, e padre Luca de Rosa. Ieri sera, dopo il consiglio comuale, l'assessore Iovino, ha ricordato i 50 anni dall'istituzione della biblioteca, con il ricordo di chi si è sforzato per la sua istituzione che, insieme a Corcione, annovera nomi come il prof. Luigi Grillo, padre dell'attuale sindaco, Giuseppe Cuccurese, Giuseppe Avolio deputato della repubblica. A “ 50 anni la biblioteca è ancora giovane ed oggi più che mai una biblioteca civica” ha raccontato il prof. Corcione, affermando che “deve svolgere un ruolo di coesione sociale e culturale”.Pure il sindaco Claudio Grillo ha voluto ricordare come sia importante l'istituzione della biblioteca sul territorio.

Categoria: